In memoria di Don Giovanni Ticozzi

Oggi Sabato 8 settembre 2018 vi è stata l'inaugurazione delle targhe in ricordo di Don Giovanni Ticozzi, sacerdote, insegnante e partigiano lecchese.   

Dapprima alle ore 9.30 è stata inaugurata quella in Via Mentana 48, davanti all'Istituto comprensivo Lecco 2 proprio intitolato a Don Giovanni Ticozzi.
Poi alle ore 11 in Largo Montenero 3, davanti al Liceo Scientifico "G. B. Grassi", vecchia sede del Liceo Classico "A. Manzoni", in cui don Ticozzi fu docente e preside, davanti ad autorità e cittadini riuniti per l'occasione, è stata "scoperta" la seconda targa.

CroppedImage720439 DSCN9864

La targa vuole essere un riconoscimento a una figura importante per la Resistenza lecchese.

oggi2

Fondamentale, infatti,  fu il ruolo di Don Ticozzi nel 1943 al formarsi del Comitato di azione antifascista, in cui entrò come rappresentante della parte cattolica. In seguito, inoltre, diventò presidente del Comitato di Liberazione Nazionale locale e fu arrestato dalle Brigate Nere, per poi essere processato e assolto ma non rilasciato. 

Dopo la Liberazione il sacerdote tornò nel ruolo di preside del liceo classico "A. Manzoni" di Lecco.
Studente di quel tempo era Alberto Picco che operava nell'organizzazione clandestina locale, per procurare cibo e armi ai partigiani e per far espatriare in Svizzera antifascisti ed ebrei. Talvolta assente dalle lezioni, veniva giustificato da Don Ticozzi che ben ne conosceva i motivi. 
Per questo nella targa è ricordata anche la figura di Alberto Picco.

Tutti i cittadini sono invitati a partecipare alla cerimonia.

L'iniziativa è promossa da Comune di Lecco - SiMUL, Istituto Comprensivo Lecco 2 e Comitato provinciale Anpi Lecco. Essa rappresenta la 4^ tappa di un percorso commemorativo culturale sui luoghi della Resistenza in citta, dopo le installazioni dedicate alle Sorelle Villa, a don Martino Alfieri e ai Caduti lecchesi a Fossoli.

Allegati:
Scarica questo file (Locandina_DonTicozzi.pdf)Locandina_DonTicozzi.pdf1610 kB